[Skip to content]

Carla Juaçaba

Brasile

Continua a leggere

Nata nel 1976 a Rio de Janeiro, ha studiato Architettura e Urbanistica alla Universidade Santa Ursula di Rio de Janeiro, città nella quale ha aperto il proprio studio e sviluppato la propria ricerca sin dal 2000. Attualmente è impegnata in progetti pubblici e privati, centrati sull’edilizia residenziale e sui programmi culturali. Durante gli studi ha lavorato con l’architetto Gisela Magalhães e ha poi collaborato con Mario Fraga alla realizzazione dell’Atelier House. Sono seguite opere come Rio Bonito House (2005), Varanda House (2007), Minin House (2008) e la versione finale della Santa Teresa House (2012), oltre ai progetti di allestimento di alcune mostre e il padiglione effimero Humanidade, concepito con la scenografa e regista teatrale Bia Lessa per Rio+20, la Conferenza sullo sviluppo sostenibile organizzata dall’ONU. In ambito accademico svolge attività didattica e ricerche, tiene conferenze e cura mostre. Ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra i quali la prima edizione del premio internazionale ArcVision Women and Architecture. Le sue opere sono state pubblicate da diversi periodici di architettura e presentate in numerose esposizioni.

Pavilion Humanidade, Copacabana, Rio de Janeiro (Brasile), 2012. © Foto di Leonardo Finotti

Casa Santa Teresa, Rio de Janeiro (Brasile), 2017. © Foto di Federico Cairoli

Cappella Vaticana alla Biennale Architettura di Venezia 2018, Venezia (Italia), 2018. © Foto di Federico Cairoli

1.

Ecuador

3.

Spagna

4.

Svizzera

5.

Italia

6.

7.

Francia

8.

Paraguay

9.

Messico

11.

Brasile

12.

Germania / Austria

13.

Giappone

14.

Olanda

16.

Giappone

17.

Carla Juaçaba

Brasile

20.

Singapore

21.

Messico

22.

25.

Francia

27.

Australia

28.

Portogallo

29.

Stati Uniti

30.

Bangladesh

31.

Giappone

Oops! It appears that you have JavaScript disabled. In order to see this page as it is meant to appear, please re-enable JavaScript!